Pubblicato il : 30 Aprile 20203 tempo di lettura minimo

Con l’attuale sistema economico è diventato quasi impossibile fare a meno delle banche per le nostre spese, i crediti, i finanziamenti, ecc. Tuttavia, bisogna tenere presente che l’utilizzo di questi istituti bancari genera costi significativi. Se siete preoccupati per il costo di una banca, ecco alcuni metodi per organizzare meglio le vostre spese.

Come si fa a conoscere il costo di una banca?

Potete trovare tutte le spese bancarie che sono state detratte dal vostro conto durante l’anno nell’estratto conto sintetico che ricevete a Gennaio. Di solito, questa dichiarazione è accompagnata da un’edizione completa delle loro tariffe applicabili per l’anno in corso.

Grazie a questi documenti, che la banca deve consegnarvi all’inizio di ogni anno, potrete vedere quanto vi è costato per i servizi forniti e, se necessario, conoscere il costo degli incidenti di pagamento.

I diverzi servizi

Potete scoprire  anche maggiori dettagli sul vero costo dell’attività bancaria guardando l’elenco delle spese bancarie applicabili durante l’anno in corso, che la vostra banca deve fornirvi, ricordate. L’analisi di questo elenco è di grande importanza se si vuole gestire le spese in modo ottimale, perché le banche spesso aumentano le loro commissioni all’inizio dell’anno.

Le tariffe e i servizi possonovariare da un anno all’altro. Ad esempio, alcuni servizi che prima erano gratuiti (come le spese di manutenzione del conto) potrebbero non essere più gratuiti l’anno successivo. La banca introdurrà poi questo servizio nel suo nuovo tariffario, e potreste perdere queste spese extra se non tenete traccia dei vostri conti con attenzione.

Spese bancarie

La Direzione generale per la concorrenza, il consumo e il controllo delle frodi definisce le spese bancarie come remunerazione per i servizi resi dalla banca (ad es. spese per le carte, spese di tenuta del conto, ecc.) o la fatturazione di irregolarità di gestione del conto (spese di addebito, spese per il rifiuto di pagamenti, ecc.)

Tra i diversi tipi di spese bancarie si può distinguere tra le spese per servizi bancari e le commissioni, che sono la remunerazione che le banche ricevono per i loro servizi (ad es. spese di gestione del conto, invio di libretti di assegni, messa a disposizione di una carta bancaria, ecc.)

Sono inoltre previste spese bancarie per scoperti di conto corrente che si applicano se il vostro conto è scoperto senza autorizzazione, o se supera l’autorizzazione di scoperto, o se rimane in debito più a lungo di quanto previsto dal contratto.

Infine, abbiamo la tassa di rifiuto della banca. Questi vengono applicati quando il vostro conto è in debito e avete effettuato pagamenti che sono stati respinti dalla banca.